Valutazione del comportamento

Versione PDF

Valutazione del comportamento degli studenti - a.s. 2016/2017

La tabella per l’individuazione del voto di condotta è stata ideata con l’intento di fornire uno strumento intuitivo e flessibile ma nello stesso tempo preciso, inequivocabile, non aleatorio e che tenesse conto delle finalità espresse nel DM n. 5 del 16 gennaio 2009, ovvero:

  • accertare i livelli di apprendimento e di consapevolezza raggiunti, con specifico riferimento alla cultura e ai valori della cittadinanza e della convivenza civile;
  • verificare la capacità di rispettare il complesso delle disposizioni che disciplinano la vita di ciascuna istituzione scolastica;
  • diffondere la consapevolezza dei diritti e dei doveri degli studenti all’interno della comunità scolastica, promuovendo comportamenti coerenti con il corretto esercizio dei propri diritti e al tempo stesso con il rispetto dei propri doveri, che corrispondono sempre al riconoscimento dei diritti e delle libertà degli altri;
  • dare significato e valenza educativa anche al voto inferiore a 6/10.

Vengono inoltre rispettati i principi di miglioramento e crescita socio-culturale dello studente nonché quello dell’iterazione e dell’impenitenza così che “la valutazione […] non può riferirsi ad un singolo episodio, ma deve scaturire da un giudizio complessivo di maturazione e di crescita civile e culturale dello studente in ordine all’intero anno scolastico” o di recidività.

I descrittori dei vari voti vanno considerati in alternanza.

Voto Criteri per trimestre
4

Più sospensioni da 15 giorni consecutivi per comportamento inadeguato

Comportamenti di eccezionale gravità.

5

Una sospensione oltre i 3 giorni consecutivi per comportamento inadeguato, contrario al Regolamento di grave entità (ad esempio danni a persone o a cose, bullismo, discriminazione, mancato rispetto per il personale della scuola o il corpo docente).

Più sospensioni per comportamento inadeguato e contrario al Regolamento

6

Una sospensione da 1 a 3 giorni consecutivi per comportamenti inadeguati o contrari al Regolamento di media entità

Più note sul registro di classe per comportamenti inadeguati o contrari al Regolamento di media entità (utilizzo inappropriato dei materiali e delle risorse della scuola; utilizzo non conforme di cellulari, tablet e computer, abbigliamento inadeguato, comportamento inappropriato, compiti non eseguiti).

7

Una nota sul registro di classe per comportamenti inadeguati o contrari al Regolamento di media entità (utilizzo inappropriato dei materiali e delle risorse della scuola; utilizzo non conforme di cellulari, tablet e computer abbigliamento inadeguato; comportamento inappropriato; compiti ripetutamente non eseguiti).

Recidive (più di sei a trimestre) di ingressi in ritardo, entrate posticipate, e assenze ripetute.

Impegno e coinvolgimento scarsi o appena sufficienti, con bisogno di continua sollecitazione, al di sotto delle potenzialità dello studente.

8

Impegno e coinvolgimento soddisfacenti ma discontinui, non sempre all’altezza delle aspettative e delle potenzialità dello studente.

Comportamento abbastanza corretto e collaborativo.

9

Impegno e coinvolgimento costanti e di profilo adeguato alle potenzialità dello studente.

Comportamento corretto.

10 Impegno e coinvolgimento di ampia soddisfazione e di eccellente profilo. Comportamento e impegno esemplare. Collaborazione attiva alla relazione educativa.

 

Note:

  1. Non ci sono automatismi cogenti che impediscano giudizi migliorativi a cura del Consiglio di classe, soprattutto nella valutazione di fine anno.
  2. Nel comportamento in senso stretto vanno incluse partecipazione, motivazione, responsabilità, collaborazione
  3. diffondere la consapevolezza dei diritti e dei doveri degli studenti all’interno della comunità scolastica, promuovendo comportamenti coerenti con il corretto esercizio dei propri diritti e al tempo stesso con il rispetto dei propri doveri, che corrispondono sempre al riconoscimento dei diritti e delle libertà degli altri
  4. Le decisioni vengono prese a maggioranza semplice dei presenti; in caso di parità il voto del Preside determina l’esito della votazione.
  5. Il Consiglio di Classe tiene anche conto delle attività di stage e delle valutazioni dei docenti accompagnatori nei viaggi di istruzione.

Il voto è proposto, in sede di consiglio di classe, dal docente incaricato di classe.